top of page

LABORATORIO FROSINI TIMPANO
4-7 DICEMBRE 2023

DI COSA PARLO QUANDO PARLO DIME
POPOLO

04/12 - 07/12    2023

 

Workshop 
con Frosini/Timpano

per max 12 attori-attrici/performer/autrici-autori
dal 4 al 7 dicembre 2023
Orario: h 11 - 17

a Roma - Spazio Kataklisma - Via G. De Agostini 79, Roma

candidature : mandare cv e recapito telefonico a: kataklismateatro@gmail.com
oggetto: candidatura NOME + COGNOME Lab Dicembre  Frosini/Timpano

entro e non oltre il 26 NOVEMBRE
> verrà data conferma entro il 27 NOVEMBRE <
I partecipanti dovranno seguire l'intero workshop.
 

Di cosa parlo quando parlo di me? Quando il materiale personale diventa qualcosa di condivisibile, credibile, che parla agli altri? Quando può diventare politico? Lo scavo ed estrazione di materiali residenti nei corpi, nelle biografie, l'individuazione dei contesti, in dialogo con il mondo in cui è sommerso il nostro quotidiano e con le stratificazioni culturali. Procedendo per sottrazioni e ingrandimenti, un allenamento attoriale e autoriale in relazione al testo, alla scena, al corpo ed al presente, attraverso uno scavo sull’immaginario residente nei corpi.

Riprendiamo il lavoro didattico nel nostro Spazio a Roma. In questo primo laboratorio della stagione abbiamo deciso di indagare sulla parola Popolo. Una parola molto usata e ambigua, carica di possibili sottintesi ed implicazioni, un termine che prende una sua vita a seconda del contesto, ora dispregiativo, ora esaltatorio e positivo, ora semplificatorio e populistico. Chi è il popolo, dov'è il popolo, esiste il popolo, io mi sento del popolo? Come sempre ci interessa esplorare il tema intrecciando il materiale personale con la individuazione del contesto e la sua messa in prospettiva in senso anche storico e politico. Punti centrali saranno il lavoro attoriale ed il lavoro creativo e autoriale: partendo da precisi input e spunti che forniremo lavoreremo ad analizzare e sviluppare dei nuclei drammaturgici personali che i partecipanti saranno chiamati a proporre.


Frosini/Timpano, tra i più apprezzati drammaturghi italiani contemporanei, attori e registi, lavorano da sempre sul presente e sul rapporto con la Storia, attraverso un lavoro che porta sul palcoscenico le decostruzioni delle narrazioni della Storia, le derive antropologiche della società ed un vasto materiale che dialoga con la vita, l’immaginario e la coscienza contemporanei.
Con lo spettacolo Ottantanove vincono il Premio Riccione "Franco Quadri" nel 2019, il Premio Ubu 2022 come nuovo testo italiano ed il Premio Ubu come attore a Marco Cavalcoli. Ottantanove è stato trasmesso su Rai5 ad ottobre 2022.

WORKSH DIC 23 popolo R.jpg
bottom of page