LABORATORIO con ELEONORA DANCO

18-22 FEBBRAIO 2020

PARTIRE DA SE STESSI PER ARRIVARE A TANTI
Seminario intensivo di scrittura per attori e performer

con Eleonora Danco

18/02 - 22/02    2020

 

Workshop drammaturgia

con Eleonora Danco

 

per max 12 attori e 5 drammaturghi
dal 18 al 22 febbraio 2020
Orario: h 10,30 -16,30

 

da martedi 18 a sabato 22 febbraio 2020
Orario 10:30- 16:30
a Roma - Spazio Kataklisma - Via G. De Agostini 79, Roma

5 giorni di lavoro intensivo
per attori, performer, scrittori e autori
max 12 partecipanti

Inviare foto e curriculum
OGGETTO: Nome-Cognome LAB Eleonora Danco
mail to : camillafraticelli.95@gmail.com
entro e non oltre 8 FEBBRAIO
> I selezionati riceveranno conferma entro il 12 FEBBRAIO <

Per maggiori informazioni scrivere a camillafraticelli.95@gmail.com
Telefonare a 338 9876656

 Il conflitto in un testo. La scrittura per immagini. L’inconscio.
Il Tragicomico. Abolire ogni forma di morale.
I diversi modi per mettere se stessi in quello che si scrive. Senza
essere personalistici.
Partire da se stessi non vuol dire scrivere di se stessi, ma esporsi
come autore a livello intimo. Dar vita a personaggi in
contraddizione. Nel rilancio di un linguaggio che sappia cogliere il ritmo della realtà.
Personaggi che possono essere molto diversi dall’autore.
Comprendere il comportamento umano attraverso lo spirito
d’osservazione.
Più uno scrittore ha dei problemi, più è uno degli ultimi in mezzo
agli altri, più avrà materiale per inventare e andare lontano con la
fantasia.
L’impatto della scrittura come farlo arrivare
Sbilanciarsi con la realtà, senza psicologia. La scrittura per immagini nasce da questo rapporto tra sintesi e libertà di visione
Come lavorare su un testo ad un solo personaggio o a più personaggi e renderli vivi tanto sul foglio quanto sulla scena?
Il suono ed il ritmo. Come lavorare sul tragicomico?
I cambi di stati d’animo, sia in un solo personaggio che nell’intero
testo, devono essere continui. Avvincenti. Tenere sempre alta la
tensione. Come nel cinema come in un film.
Rapporto spazio-tempo.
Un tema non è più importante di un altro, è la domanda che ti poni
dentro quel tema che è interessante. La risposta non conta. La
risposta nell’arte non esiste.
“Andare a fondo è l’unica qualità che ha l’arte” diceva Alberto Moravia
Il conflitto. Ci deve essere sempre un conflitto. I personaggi messi in una
condizione di necessità sono costretti ad agire direttamente: come nella vita. Personaggi in situazioni estreme.
Il primo spettatore del tuo testo devi essere te stesso.
La psicologia è la morte del teatro. Il nostro sforzo deve essere
quello di non spiegare ma far arrivare i sentimenti del personaggio
come se fossero i sentimenti di chi è in platea. Senza piegarsi ad un
linguaggio banale o facile.
La sintesi la crea il ritmo.
Ogni autore autentico ne ha uno suo. Il ritmo modula il
livello di attenzione. Nessuno può insegnarci a scrivere. Ci si può confrontare per trovare strade
nuove, stimoli diversi.
Mettere sul campo delle esperienze. Costruire
con ognuno dei partecipanti il tracciato di un percorso. Si parte sempre da sottoterra.
Scavare, Scavare, e quando si pensa di essere finiti Scavare ancora di
nuovo.
La scrittura è un esercizio di coraggio.
Essere disposti a mettere in discussione tutto.
Il linguaggio comico è ribellione. Come da bambini.
Ricreare quella forma spontanea e schizzata di vedere le cose.

 

 

 

ELEONORA DANCO Regista, Drammaturga, Performer, Attrice. Nel 2014 ha scritto, diretto, e co\interpretato, il suo primo film NCAPACE, prodotto da Rai Cinema e Mibac, BIBI Film. N-CAPACE ha vinto due menzioni speciali in concorso ufficiale al 32° Film Festival di Torino, è stato designato miglior Film dal Sindacato Critici Cinematografici Italiani 2015, oltre che candidato al David di Donatello e ai Nastri D’argento, ha vinto il Ciak D’oro 2015. L’esordio in teatro nel 1998 con Ragazze al muro, nel 2000 vince il festival di Casalbuttano sulla nuova drammaturgia con Nessuno ci guarda. Seguono Ero Purissima, (2203) titolo anche di una raccolta dei suoi testi teatrali pubblicata da Minimum Fax (2009); Me vojo sarva’ (2005); Sabbia (2005); La Giornata Infinita (2007); Scroscio (2009); Squartierati (2011); Intrattenimento Violento (2012); Senza titolo 3 (2012); Donna numero 4 (2012), testo pubblicato da Skirà e prodotto da Expo 2015. Ha scritto su commissione ed è stata prodotta dal Teatro Stabile di Roma, Parma, Torino, Napoli, per Expò 20015, e Triennale di Milano. Ha realizzato documentari radiofonici e monologhi per RadioRai3. Ha ideato e dirige seminari per attori professionisti e per adolescenti. Ha condotto uno dei suoi seminari per i giovani interpreti della Paranza Dei Bambini del regista Claudio Giovanessi. per Come attrice ha lavorato, tra gli altri, con Daniele Luchetti, Nanni Moretti, Cristina Comencini, Marco Bellocchio, Michele Placido, Gabriele Muccino, Pupi Avati, Ettore Scola. Scrittrice editorialista. dEVERSIVO del 2017 è il suo nuovo lavoro prodotto dal Teatro di Roma. Nel 2018 il Teatro Di Roma le ha prodotto TRILOGIA DANCO un ritratto d’artista con tre delle sue più significative opere per il teatro. dEVERSIVO è tornato in scena per il terzo anno al Teatro India a novembre 2019 a grande richiesta con un nuovo record d’incasso e riscontro di critica.  Nel 2020 sono in preparazione nuovi lavori per il teatro e il suo nuovo film.

Compagnia Eleonora Danco

Via Giovanni De Agostini 79 - Roma, 00176 - Italia
METRO C (PIgneto)

©2019 by Kataklisma. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now