ALLA CITTA' MORTA

testo, regia, interpretazione di Elvira Frosini e Daniele Timpano

occhio esterno di Alessio Pala

Nel Progetto Ritratto di una Capitale, di Antonio Calbi e Fabrizio Arcuri (2014 -2016)

Elvira Frosini e Daniele Timpano vestiti bene, di bianco, in piedi, fermi davanti a due microfoni con asta. Hanno gli occhi chiusi come fossero morti o addormentati. Sono qui a parlare, a mandare un messaggio agli altri morti romani. Mortacci loro.

Si parla di macerie.

Un uomo e una donna, due cittadini della città eterna, forse vivi, forse morti, forse spettri, parlano da sotto le macerie di Roma. Hanno letto sul giornale che l’Italia riparte, e dunque che Roma, la città aperta, riparte, riapre. Decidono svogliatamente di uscire dalle macerie, dal torpore dei loro buchi squallidi, dimenticati, e forse comodi, per fare un discorso alla città morta.

Un’invettiva finale sullo stato della città. Eterna. 

 

  • Black Icon YouTube
  • Black Icon Instagram

©2019 by Kataklisma. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now